Giu 272020
 

fotosearch_k29541366“Oggi nel mondo c’è un grande sentimento di orfanezza: tanti hanno tante cose, ma manca il Padre”. E’ domenica mattina. Ascolti il Papa, per l’ultima volta nelle Messe da Santa Marta aperte al popolo della tv e dei social, e le sue parole ti sembrano una freccia che lascia il segno, cogliendo il bersaglio. Un bersaglio dolente e misconosciuto: qualcosa che riguarda il nostro modo di vivere, nel suo livello più profondo. Orfanezza, dice Francesco, e ti pare uno strano sostantivo (esistente però, dice il vocabolario); un’espressione che tuttavia centra con precisione un malessere carsico del nostro tempo. Orfanezza: il sentimento di non avere un Padre e dunque di non essere un figlio. Di non camminare in un disegno, ma dentro un caso cieco. Forse lo può capire meglio chi non è sempre vissuto nella fede: percepirsi soli, chissà perchè venuti al mondo, e non veramente cari a nessuno. Chi ha ereditato in famiglia una fede di roccia stenta magari a immedesimarsi in questa assoluta solitudine, che però accomuna oggi un grande numero di uomini e donne. Leggi tutto »

Giu 272020
 

 donmarioalbertiniL’accoglienza, lo stile del cristiano. Il battesimo che abbiamo ricevuto è vocazione a vivere da figli, secondo lo stile rivelato da Gesù Cristo. L’amore e la disponibilità verso il prossimo, in tutte le sue forme, sono i segni di una Chiesa «vivente per Dio», che ha accolto il messaggio evangelico e ha fatto proprio il dono d’amore di Dio per l’umanità.

Commento di don Mario Albertini

   “Viventi per Dio in Cristo Gesù”: Questa frase di san Paolo, che conclude la seconda lettura, può essere presa come il punto d’arrivo cui ci porta la pagina del vangelo, e come invito a metterci sotto lo sguardo del Signore.  “Viventi per Dio in Cristo Gesù”. Ma come si vive per Dio in Cristo Gesù? Leggi tutto »

Giu 272020
 

Don Antoniomini

SETTIMANA: 27 giugno – 06 luglio 2020 *

SABATO  27 –  S. Messa, prefestiva ore 19.00

DOMENICA 28-    XIII^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO  –  Ss Messe ore 08,00 – 10.30, per la comunità  
Commento – Il desiderio di non buttar via la vita ha una garanzia di successo: quella di perderla seguendo Gesù e imitandolo nel suo stile di vita generoso e ricco di amore. Vivere così è portare Gesù agli altri, dando loro la possibilità di accoglierlo nel cuore. Non è cosa difficile o complicata: basta un piccolo, sincero e semplice gesto di carità: si può chiamare “la carità del nonnulla”.

LUNEDI’  29 – FESTA DEI SANTI PIERO E PAOLO – Ore 20.00, s.Messa al parco adiacente alla Canonica in ricordo di don Pietro Salvador

MARTEDì 30 –  Non c’è la S.Messa – MERCOLEDÌ 01 –  Non c’è la S.Messa 

GOVEDì 02 –  Ore 16.30  – S Messa per gli anziani e l’A.d.P

VENERDì 03 – Ore 08,00  S. Messa per il gruppo S. Marta

SABATO 04 –    S. Messa, prefestiva ore 19.00

DOMENICA 05  XIV^ domenica del tempo ordinario –   Ss Messe ore 08,00 – 10.30  

AVVISI PER LA PARROCCHIA

  1. Sono riprese ormai da un mese le celebrazioni delle Sante Messe: facciamolo sapere ai nostri conoscenti: con le dovute precauzioni pensiamo sia “fuori logica” avere eccessivi timori.
  2. CATECHISMO: è ancora tutto sospeso. Ciò vale anche per la celebrazione dei Sacramenti. Invitiamo calorosamente e con responsabilità le famiglie di far ritornare alla S. Messa i propri figli. Per l’ammissione ai possibili Sacramenti a cominciare da settembre, si terrà conto della “necessaria” partecipazione alla S. Messa domenicale. E a questo riguardo, prepariamoci alle novità che ci sono imposte anche dal Covit 19; e cioè i Sacramenti saranno amministrati a piccoli gruppi di bambini e ragazzi e in relazione, lo ribadiamo, alla partecipazione alla S. Messa.
  3. Ci raccomandiamo l’osservanza delle norme nel partecipare alla S. Messa evidenziate anche alle porte della chiesa e nelle bacheche.
  4. RICORDIAMO DON PIERO: lunedì 29 prossimo, festa dei Santi Pietro e Paolo, celebreremo una S. Messa di suffragio all’aperto, tempo permettendo, nel giardino adiacente la canonica, alle ore 20.00.. E’ un doveroso ringraziamento all’ex parroco per quanto ha operato con dedizione in questa comunità. Tra l’altro è anche il giorno del suo onomastico e giorno trigesimo della sua morte. La S. Messa sarà cantata. Si auspica che la comunità tutta sia sensibile a questo appuntamento! A questo riguardo due annotazioni pratiche: 1. Chi volesse può portarsi la sedia o uno sgabello. 2. Essendo il luogo con molte fastidiose zanzare premunitevi con qualche antidoto.
  5. Rifusione quota anticipata della gita: se qualcuno la desidera, rivolgersi al parroco.
  6. Il campetto dell’Oratorio è stato riaperto: si raccomanda vivamente di non introdurre biciclette con il rischio che il campetto venga chiuso, inoltre occorre rispettare gli orari per l’uso di alcune società sportive, come evidenziato negli avvisi. Inoltre invitiamo i genitori, se possibile, di controllare i propri figli specie nelle ore serali e … notturne.

 

Giu 272020
 

Don Giuliobis

SETTIMANA: 27 giugno – 05 luglio 2020 *

  • SABATO  27 – Messa prefestiva – Ore 19.00 (In Chiesa)
  • DOMENICA 28 – XIII^DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO –    Ss Messe: 8.30 – 9.30 (in Monastero) – 10.30
  • LUNEDì  29 –  S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa) 
  • MARTEDì 30 –   S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • MERCOLEDì 01 –    S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • GOVEDì 02 –   S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • VENERDì 03 –  Sacro Cuore di Gesù, giornata per la santificazione sacerdotale – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • SABATO 04  Messa prefestiva – Ore 19.00 (In Chiesa)
  • DOMENICA 05  XIV^DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – Ss Messe: 8.30 – 9.30 (in Monastero) – 10.30

AVVISI   SETTIMANALI

Lunedì 29 – ore 20,30 in oratorio incontro Genitori dei Cresimandi

Mercoledì 1 – ore 20,30 in oratorio incontro con il C.P.P.

In settimana il Parroco riprende la visita alle famiglie di Piazza Fiume e via Isonzo.

Le famiglie che hanno ancora in casa la cassettina “un pane per amor di Dio”,  che come al solito si portava durante la settimana santa, sono invitate a portarla ora durante le celebrazioni, prima o dopo.

Campanile: sono ripresi i lavori e stanno procedendo con tempi rapidi. Pensiamo che per settembre le campane potranno suonare dopo quasi 20 anni di silenzio. Grazie a chi ha offerto e offre per questa intenzione.

La settimana scorsa una famiglia ha offerto 25.000 euro che adopereremo per il restauro e riposizionamento delle campane.

TERESA CHE E’ STATA BRACCIANTE E QUELLE LACRIME SENZA VERGOGNA

 Spiritualità  Commenti disabilitati su TERESA CHE E’ STATA BRACCIANTE E QUELLE LACRIME SENZA VERGOGNA
Giu 202020
 

afp_1k12t6-k8bi-u31404364912054gc-656x492corriere-web-sezioniBelle le lacrime della ministra Teresa Bellanova, mercoledì sera, dopo l’approvazione delle misure per la regolarizzazione di migliaia di lavoratori stranieri. Belle perchè testimoni della capacità di moti dell’anima intensi anche in una politica (e sindacalista) di lungo corso, che si direbbe avvezza per vita e professione a momenti “forti”. Belle perchè sospinte da profonda partecipazione per un traguardo duramente raggiunto, che si tradurrà in una chance di vita alla luce del sole per chi, come lei stessa ha sperimentato da giovane, si spezza la schiena per due soldi trasferiti sottobanco, come elargizione. Lacrime di ministra, lacrime liberatorie perchè per la liberazione dall’oscurità e, spesso, anche dallo sfruttamento di centinaia di migliaia di persone in carne e ossa. Leggi tutto »