Nov 272021
 

Aperti alla speranza. La promessa della venuta (avvento) del Figlio dell’Uomo apre i credenti al compimento del tempo escatologico promesso da Dio Padre. L’oracolo profetico e il discorso escatologico di Gesù ci richiamano a vegliare, aperti alla speranza che nasce dalla fedeltà del Signore.

Commento di don Mario Albertini 

 “State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano”. Il cuore si appesantisce nel male, il peso del male tira in giù, mentre nel fare il bene il cuore è libero da questa pesantezza. La vera serenità, quella che ci fa sentire leggeri, è nel bene. A questa esortazione di Gesù possiamo mettere vicina quella che ci è stata fatta nella seconda lettura: “guardate di comportarvi in modo da piacere a Dio”. Non si limita a dire: evitare il male, non commettere il peccato: questo è il primo passo ed è la condizione per non appesantire il cuore. Ma dice in positivo: piacere a Dio. Pensate ai rapporti nelle vostre famiglie: è vero che non bisogna dare dispiacere alle persone cui si vuole bene, ma è ancora poco: occorre piacere ad esse, occorre farsi a vicenda dei piaceri. Così con il Signore. Leggi tutto »

Nov 202021
 

Solennità di Gesù Cristo, Re dell’universo: Il Regno di Gesù, testimone della verità. La solennità a conclusione dell’anno liturgico ci ripropone ogni volta il mistero della regalità di Cristo, il suo «potere eterno» che è il potere dell’amore, colui che solo è il testimone fedele di quella verità divina che si manifesta nel Crocifisso.

Commento di don Mario Albertini

 Ha scelto proprio il momento sbagliato, Gesù, per affermare  di essere Re. Si trova in una situazione che è tutto il contrario. è in stato di  arresto come un malfattore, abbandonato da tutti i suoi seguaci,  anche gli apostoli si sono dileguati, Già condannato dal  tribunale religioso, ora è davanti a Pilato, cioè all’autorità  politica che rappresenta l’imperatore romano e sta per essere  condannato a morte. Ebbene, in questo momento di umiliazione  e di impotenza umana, alla domanda sprezzante e ironica di  Pilato che gli chiede “Tu sei re?” Gesù dà una risposta precisa, chiara: è come dici tu, “Io sono Re”.  Leggi tutto »

XXXII^ DOMENICA del tempo ordinario

 Omelie  Commenti disabilitati su XXXII^ DOMENICA del tempo ordinario
Nov 072021
 

Donare tutto per aprirsi al Regno. Nel sacrificio di sé, Gesù ha redento «una sola volta» il peccato del mondo, aprendoci così la strada verso il Regno. È questo il fondamento sul quale ogni cristiano è chiamato a donare tutta la propria vita, tutto ciò che ha, a colui che solo può ridonare la vita piena, eterna e salvata.

Commento di don Mario Albertini

Gesù ha voluto fare una sosta nel cortile del Tempio, e  attorno a lui ci sono gli apostoli.  Nel via vai continuo alcune persone si avvicinano alla  sala del tesoro in maniera ostentata, e nella cassetta  esterna versano grosse offerte. Ma Gesù richiama l’attenzione dei suoi discepoli su una  donna che quasi furtivamente versa anche lei qualcosa in  quella cassetta, e li informa che si tratta di una vedova e  povera. E poi domanda: – Secondo voi, tra tutti i donatori  chi ha fatto l’offerta più cospicua?  Leggi tutto »

XXX^ DOMENICA ORDINARIA

 Omelie  Commenti disabilitati su XXX^ DOMENICA ORDINARIA
Ott 232021
 

Un annuncio che ridona la vita. Il profeta Geremia annuncia la salvezza che viene dal Signore per tutta la terra. Proprio questa gioia, che restituisce vita e salute, accompagna la venuta di Gesù in mezzo al suo popolo. Egli è la luce che apre gli occhi e illumina le genti; è lui che ci dona la fede per riconoscere in lui l’amore di Dio.

Commento di don Mario Albertini

Un episodio, quello riferito nella pagina del vangelo, che  contiene molti insegnamenti, il primo dei quali mi pare sia che,  dando la vista al cieco, Gesù implicitamente afferma quello  che in altra occasione ha detto esplicitamente, cioè che lui è la  luce del mondo. In quell’occasione offre la luce naturale a quel  cieco, ma sempre, a chi gliela chiede con fede e fiducia, dona  la luce soprannaturale, la luce della verità assoluta, cioè la  certezza che Dio ci vuole bene.  Leggi tutto »

XXVIII^ DOMENICA del tempo ordinario

 Omelie  Commenti disabilitati su XXVIII^ DOMENICA del tempo ordinario
Ott 092021
 

La Sapienza per guadagnare il Regno. – La liturgia della Parola richiama l’attenzione sul valore della vera Sapienza che è donata da Dio, che vale più di ogni cosa sulla terra. Vivere di questa Sapienza significa aprirsi alla chiamata di Gesù, riconoscendo in lui l’unico bene per cui vale la pena donare tutto ciò che si ha, per conquistare la felicità piena del Regno futuro.

Commento di don Mario Albertini

Molto belle e facilmente comprensibili le prime due letture di  oggi. Chiara ma difficile nello stesso tempo la pagina del  vangelo. Per es. come va intesa la frase: “E’ più facile che un  cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel  regno di Dio”? E quell’altra: “vendi quello che hai, dallo ai  poveri, e seguimi”? San Francesco, ed altri santi l’hanno presa  alla lettera, ma ci sono santi che non l’hanno intesa in questo  modo letterale.  Leggi tutto »