Set 152018
 

integrazione“Roma hai riunito popoli diversi in una sola patria”. A cantare queste parole nel De reditu su, fu un certo Claudio Rutilio Namaziano, per esaltare la grandezza dell’Urbe come unica patria di genti di ogni terra. Roma, d’altronde, aveva dovuto confrontarsi, nella complessità geopolitica di 2000 anni fa, con realtà etniche, culturali e politiche assai diverse tra loro. Un’accolita, dunque di identità e di alterità da integrare che l’Impero, a modo suo, aveva assimilato grazie agli strumenti giuridici di cui si era dotato nel tempo, ma possiamo identificare l’Impero Romano come un esempio vincente d’integrazione dei popoli? Se da una parte è vero che la cosiddetta “Pax Romana” era impositiva e di matrice militare, di fatto essa realizzò un’assimilazione dei barbari (“stranieri”) che si estese gradualmente, arrivando ad accettare che al trono imperiale salissero personaggi provenienti da quasi tutte le province dell’Impero.   Leggi tutto »

Set 152018
 

donmarioalbertiniLa croce è messaggio di speranza. La fede in Dio non ci toglie le difficoltà della vita, ma ci sorregge nell’affrontarle. La vita di Gesù è stata segnata dalla croce, dalla quale però è scaturita an- che la nostra speranza di salvezza.

Commento di don Mario Albertini

“Voi, chi dite che io sia?” voi, proprio voi, noi, noi che siamo qui. Chi è, per noi, Gesù?
Forse la nostra prima risposta è portata ad esprimere un’opinione di carattere generico: è un grande personaggio, è un maestro incomparabile, è un martire vittima dell’invidia e dell’ingiustizia, eccetera eccetera.

Ma dando risposte di questo tipo (come erano quelle della gente di allora, quando lo indicavano come un profeta redivivo) non rispondiamo alla domanda di Gesù, il cui senso è: per voi, per noi, per me: cosa è Gesù? Egli si aspetta un atto di sincerità, di verità, si aspetta che gli dica quanto lui, Gesù, conta nella mia vita; che io verifichi nella mia coscienza se coltivo un’autentica relazione personale con lui; che io non mi limiti a pensarlo al passato come un personaggio storico vissuto duemila anni fa, ma che veda se è qualcosa per me oggi e per il futuro. Devo dare la mia risposta, nessuno può darla per me.

Quella volta Pietro diede la risposta giusta: “Tu sei il Cristo”, cioè il messia che tutti aspettano, l’inviato di Dio per la nostra salvezza, la comunicazione dell’amore di Dio. Eppure poco dopo si meritò un duro rimprovero da parte di Gesù: “Va’ dietro a me, Satana”. Perché? perché è vero che lo aveva riconosciuto come il messia, ma per il futuro lui, Pietro, aveva dei progetti diversi da quelli di Gesù, il quale aveva preannunciato una condanna, una morte violenta, e una misteriosa resurrezione. E Gesù gli dice: non rifarti alle tue idee e ai tuoi progetti, ma devi seguire me: la mia strada è quella della croce, e questa è la strada anche dei miei discepoli. Quindi anche la nostra strada.

Leggendo il Vangelo possiamo seguire Gesù per le strade della Galilea e della Giudea, e dalla sua parola e dai suoi gesti imparare ad essere suoi discepoli. Infatti le parole e le azioni di Gesù sono sempre attuali, perché Gesù vive adesso con noi e parla adesso per noi, a noi.

Ma oltre che seguirlo per le strade della Palestina, dobbiamo percorrere con lui anche il cammino della croce.

La croce per noi non sarà il martirio, ma consiste nel “vivere secondo la parola di Gesù e il suo esempio” (colletta della Messa) con coerenza e fedeltà. E’ una cosa molto bella, ma anche impegnativa, che può richiedere rinunce ed esige che accettiamo prove e sofferenze, fisiche e morali. E’ così che Gesù diventa il nostro riferimento esistenziale per oggi e per il futuro.

 

Parrocchia san Giacomo - Vittorio Veneto

Parrocchia san Giacomo – Vittorio Veneto

* SETTIMANA: 15 – 23 settembre 2018 * SABATO 15 – Ore 19.00 – Messa prefestiva DOMENICA 16 – XXIV^ domenica del tempo ordinario –  SS. Messe Ore 8.30 – 9.30 (in monastero) – 10.30.  LUNEDì 17 – S. Messa – ore 07.30 (San Fermo) MARTEDì 18  – S. Messa ore 07.30 (San Fermo) MERCOLEDì 19 –  S. Messa ore 07.30 (Sant’Antonio) GOVEDì 20 – S. Messa ore 7.30 (In chiesa) […]

Parrocchia san Giovanni - Sacile

Parrocchia san Giovanni – Sacile

* SETTIMANA  15 – 23 settembre 2018 * SABATO 15 – NATIVITA’ DELLA B.V. MARIA – Ore 18.00 – S. Messa prefestiva DOMENICA 16: XXIV^ domenica del tempo ordinario – : SS. MESSE: ore 08.00  – 10.30 –  S. Messa per la comunità – Battesimo di Londero Carlotta. Commento: Gesù comincia a parlare di croce. Un linguaggio duro, delle richieste forti per chi vuole […]