Ago 092020
 

Riconoscere nella fede la presenza di Dio. Anche nei momenti più difficili, la presenza silenziosa del Signore chiede di essere accolta da una fede “coraggiosa”. Solo in un rapporto di fiducia, l’umanità può riconoscere l’agire sorprendente e salvifico di Dio, che non lascia mai da soli i propri figli. 

Commento di don Mario Albertini

 Gesù stende la mano a Pietro, lo afferra mentre sta per affogare, e lo salva.Sentirci presi per mano da Gesù, anche noi, quasi sospesi a lui. Quando ci troviamo provati dalla stanchezza interiore, provati dalla solitudine perché sembra che nessuno s’interessi di noi, magari con la sensazione del vuoto dentro di noi e ci chiediamo se la nostra vita conta qualcosa – è allora che ci dà forza il sapere che Gesù ci dà una mano, sempre. Dobbiamo crederlo, per non meritare anche noi, come Pietro, il rimprovero di avere poca fede.

Leggi tutto »
Ago 082020
 

papa-francesco-giubileo-ammalati-disabili-giugno-2016Era il 7 agosto del 258. un editto emanato dal Tiranno del tempo, stabiliva che fossero messi a morte tutti i Vescovi e i Diaconi della Chiesa di Roma. Mentre il vescovo Sisto veniva condotto a morte, il diacono Lorenzo proruppe in pianto. Non perchè il suo vescovo era stato condotto alla gloria del martirio, ma perchè lui doveva sopravvivergli. Sisto consolò il giovane Lorenzo profetizzando che entro tre giorni, anche lui si sarebbe unito al suo destino ma attraverso prove più difficili: “Ti sono riservate prove più difficili. A noi, perchè vecchi, è stato assegnato il percorso d’una gara più facile; a te, perchè giovane, è destinato un più glorioso trionfo sul Tiranno. Presto verrai, cessa di piangere: fra tre giorni mi seguirai”.                                               Leggi tutto »

Ago 082020
 

Don Antoniomini

SETTIMANA: 08 – 16 agosto 2020 *

SABATO  08–  S. Messa, prefestiva ore 19.00

DOMENICA 09 –    XIX^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO  –  Ss Messe ore 08,00 – 10.30, per la comunità 

Commento – Gesù cammina sul mare agitato: non c’è nulla che lo possa spaventare o intimorire. Non perché è un eroe o superuomo, ma perché, da figlio di Dio, confida totalmente nel sostegno del Padre. Anche noi siamo invitati a non avere paura, perché Gesù è con noi. Nulla ci potrà togliere il suo aiuto, soprattutto nei momenti difficili della vita. Non affondiamo se siamo con Lui.

LUNEDI’  10 – MARTEDì 11  – MERCOLEDÌ 12 –  Non c’è la S.Messa

GOVEDì 13 –  Ore 16.30  – S Messa per gli anziani e l’A.d.P  

VENERDì 14 S. Messa, prefestiva ore 19.00

SABATO 15 –     ASSUNZIONE DI MARIA – Ss. Messe, ore 08,00 – 10.30

DOMENICA 16   XX^ domenica del tempo ordinario –   Ss Messe, ore 08,00 – 10.30 – per la comunità

Leggi tutto »

Ago 082020
 

Don Giuliobis

SETTIMANA: 08 – 16 agosto 2020 *

  • SABATO  08 – ORE 19.00 – Messa prefestiva
  • DOMENICA 09 – XIX^DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO –    Orario: SS Messe: 8.30 – 10.30 – 
  • LUNEDì  10 –  S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • MARTEDì 11 –   S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • MERCOLEDì 12 –    S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • GOVEDì 13 –   S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • VENERDì 14 –  S. Messa – Ore 08.00 (In Chiesa)
  • SABATO 15    ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA   Orario: SS Messe: 8.30 – 10.30
  • DOMENICA 15  XX^DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO  – Orario: SS Messe: 8.30 – 10.30 – 

Leggi tutto »

Ago 012020
 

fotosearch_k14734010“Il tempo è superiore allo spazio”: ricordate? Negli ultimi anni ce lo siamo ripetuti spesso, più di una volta ci siamo trovati a riflettere su questo principio fondamentale sancito da Francesco nel documento programmatico del suo pontificato, l’esortazione apostolica Evangelii gaudium, e poi ribadito nelle occasioni più diverse. E’ un’affermazione che ha il suono dell’immediatezza, come sempre accade nel magistero di papa Bergoglio, ma che viene da lontano, nella fattispecie dal dispositivo concettuale degli Esercizi spirituali di sant’Ignazio di Loyola. Anche la memorabile “preghiera in tempo epidemia” del 27 marzo poggia su una trasparente struttura ignaziana, specie quando rimanda alla categoria del discernimento: “Non è il tempo del tuo giudizio, ma del nostro giudizio: il tempo di scegliere che cosa conta e che cosa passa, di separare ciò che è necessario da ciò che non lo è”. Leggi tutto »