Chi muore? – Pablo Neruda

 Spiritualità  Commenti disabilitati su Chi muore? – Pablo Neruda
Apr 142019
 

fotosearch_k4066067Muore lentamente chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia marcia, chi non prova a cambiare colore dei propri vestiti, e non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.

Muore lentamente chi evita una passione,  chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” ad un tribunale di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti. Leggi tutto »

Il silenzio è la voce di Dio

 Spiritualità  Commenti disabilitati su Il silenzio è la voce di Dio
Apr 062019
 

yoga03Quello che sto per raccontare  è un vissuto, un sogno che può tradursi in realtà.  Mi trovo a camminare in un immenso deserto dove le orme dei piedi subito si cancellano senza lasciare traccia di cammino. Volgo lo sguardo lontano per scoprire un orizzonte che mi permetta di uscire, un giorno, da questo mare di sabbia; purtroppo non c’è. Sento il fischio del vento caldo che solleva nuvole di arena piegando i deboli e pochi virgulti inariditi dal sole. Ascolto, nulla mi attrae non una voce, non un suono, non un fischio. Leggi tutto »

Una strada nel cuore

 Spiritualità  Commenti disabilitati su Una strada nel cuore
Mar 302019
 

deserto(Padre E. Ronchi)  – I Santi sono pellegrini. E nel loro cammino scelgono sempre l’umano, invece del disumano.

La santità non è tra le parole preferite del vocabolario dei cristiani. Sembra priva di appeal, suscita forse un po’ di ammirazione per qualche personaggio straordinario, ma ai più incute timore ed estraneità, un senso di irraggiungibile… Gaudete et exultate di papa Francesco racconta invece la santità come qualcosa di vicino  e cordiale, la santità della porta accanto. Vista non come un elenco di conquiste ardue sul sesto grado della vita morale, ma come una strada lastricata di sorprese che ti tolgono il fiato, e che ti aprono davanti la vita buona, bella e beata. I santi sono uomini e donne belli e felici, che irradiano una lucente gioia di vivere. Leggi tutto »

Una strada nel cuore

 Spiritualità  Commenti disabilitati su Una strada nel cuore
Mar 302019
 

desertoI Santi sono pellegrini. E nel loro cammino scelgono sempre l’umano, invece del disumano.

La santità non è tra le parole preferite del vocabolario dei cristiani. Sembra priva di appeal, suscita forse un po’ di ammirazione per qualche personaggio straordinario, ma ai più incute timore ed estraneità, un senso di irraggiungibile… Gaudete et exultate di papa Francesco racconta invece la santità come qualcosa di vicino  e cordiale, la santità della porta accanto. Vista non come un elenco di conquiste ardue sul sesto grado della vita morale, ma come una strada lastricata di sorprese che ti tolgono il fiato, e che ti aprono davanti la vita buona, bella e beata. I santi sono uomini e donne belli e felici, che irradiano una lucente gioia di vivere. Leggi tutto »

Con la Chiesa nell’ascolto dell’umanità

 Spiritualità  Commenti disabilitati su Con la Chiesa nell’ascolto dell’umanità
Mar 162019
 

enzo-bianchiEnzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose, ci offre una riflessione sulla natura divina della Chiesa. Bianchi invita tutta la Chiesa a vivere il Vangelo in una vita che sia a favore dei poveri.

“Non è, credetelo, lo spettacolo delle nostre miserie e dei nostri difetti che crea l’odio di tanti contro di noi e contro la Chiesa. Non sono i nostri peccati che provocano l’odio del mondo, sono le nostre virtù, sono i nostri santi! Non è l’elemento umano della Chiesa, ma l’elemento divino!”. Leggi tutto »