LIVATINO, CON FEDE CONTRO LE MAFIE

 Spiritualità  Commenti disabilitati su LIVATINO, CON FEDE CONTRO LE MAFIE
Gen 232021
 

Questo era Rosario Angelo Livatino: un cristiano consapevole delle difficoltà delle scelte, convinto che “lo scegliere è una delle cose più difficili che l’uomo sia chiamato a fare. Ed è proprio in questo scegliere che il magistrato credente può trovare un rapporto con Dio”

Quella di Rosario Angelo Livatino è una storia di mafie assassine. Adesso è anche ufficialmente storia di fede. Col decreto che dispone la beatificazione del magistrato siciliano, papa Francesco scrive una pagina nuova nel racconto della vita del giudice agrigentino, che il 21 settembre 1990, ai sicari mandati dalle “stidde” – letteralmente, i rami staccatisi dall’albero di “cosa nostra” – chiedeva che cosa avesse fatto loro: “picciotti”, le ultime parole. La risposta gliela diedero con due colpi di pistola alla testa, mortali, ma non così definitivi da farcelo dimenticare. Anzi. Chi uccise Livatino, come chi diede l’ordine di toglierlo di mezzo, voleva sbarazzarsi di un magistrato ritenuto di intralcio al pari di altri, poiché considerato incorruttibile e ineccepibile nel suo lavoro, ma ciò che animava le “stidde”, mandanti ed esecutori, era radicato pure nell’odio verso la sua fede, che lo aveva fatto etichettare dai suoi nemici “santocchio”, perché pregava ogni mattina, prima di andare in ufficio e affidava al Signore i tanti morti ammazzati, che magari aveva già giudicato in Tribunale. Leggi tutto »

AGITU, pastora nera e vera, viva nel presepe del mondo

 Spiritualità  Commenti disabilitati su AGITU, pastora nera e vera, viva nel presepe del mondo
Gen 092021
 

La vedo con le sue capre, i suoi formaggi, il tiepido e nutriente latte caprino. La vedo soprattutto col suo sorriso coinvolgente, la sua positività, malgrado una vita dura. Vedo Agitu Ideo Gudeta, etiope costretta ad essere rifugiata e poi – per scelta – pastora in Trentino, uccisa il 29 dicembre

Il Cristo, il Figlio di Dio, scelse di nascere tra i pastori. L’Angelo li chiamò a raccolta e loro arrivarono portando doni a quel piccolo – grande uomo, Dio incarnato. Mi piace pensare che tra quei pastori maschi, che la tradizione dei presepi rappresenta con barbe di tante sfumature, quest’anno ci sia stata una pastora, una giovane donna, dai bellissimi tratti, originaria del Corno d’Africa.  Leggi tutto »

NON SALVARE IL NATALE – DAL NATALE FARCI SALVARE

 Spiritualità  Commenti disabilitati su NON SALVARE IL NATALE – DAL NATALE FARCI SALVARE
Dic 192020
 

Ma quello che accade ci sfida a riconoscere che forse abbiamo bisogno di essere salvati noi dal Natale, di aprire il cuore al Dio che si è fatto compagno di strada dell’umana fragilità

E’ ancora tempo di Covid, è di nuovo tempo di severo distanziamento. Bisogna stare lontani, ci dicono e ci ripetiamo, per ridurre il pericolo di contagio. E così sia, per la salute e per il bene personale e collettivo. Ma è inutile negare che dentro il rispetto di questa precauzione pur necessaria si sta insinuando una sottile diffidenza nei confronti dell’altro, qualcosa che forse non abbiamo il coraggio di ammettere apertamente e che però sta lentamente plasmando il nostro sguardo sulle persone e sulle cose, la modalità con cui ci approcciamo alla realtà. Leggi tutto »

L’ AVVENTO CON IL NUOVO MESSALE ROMANO

 Spiritualità  Commenti disabilitati su L’ AVVENTO CON IL NUOVO MESSALE ROMANO
Nov 282020
 

Ecco la “rivoluzione” liturgica. No alle celebrazioni “fai-da-te”. La Cei: “non togliere o aggiungere nulla, altrimenti si pregiudica il rito”.

Il rinnovato libro arriva nelle parrocchie italiane. Da domenica ecco la “rivoluzione” liturgica. No alle celebrazioni “fai-da-te”. La Cei: non togliere o aggiungere nulla, altrimenti si pregiudica il rito. E’ un libro in cui entra l’esperienza maturata nelle nostre Chiese particolari”, che contiene “arricchimenti” da scoprire passo dopo passo e che soprattutto vuole essere “maggiormente rispondente al linguaggio e alle situazioni pastorali delle nostre comunità”. Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, riassume in maniera efficace lo “spirito” del nuovo Messale Romano in italiano che da domenica prima dell’Avvento e inizio dell’Anno liturgico, sarà sugli altari della maggioranza delle parrocchie della Penisola. Lo scrive in apertura del volume, nella disposizione dove stabilisce che sarà obbligatorio usarlo dalla prossima Pasqua, ossia dal 4 aprile 2021. Leggi tutto »

FARE (UN PO’) DI MENO VOLERSI BENE DI PIU’

 Spiritualità  Commenti disabilitati su FARE (UN PO’) DI MENO VOLERSI BENE DI PIU’
Nov 212020
 

Francesco: Lettera enciclica sulla fraternità e l’amicizia sociale FRATELLI TUTTI

Commento alla lettura

Abbiamo davanti una sfida difficile. Questa seconda ondata di Covid, rispetto a quella di marzo, non reca con sé una sfida chiara che comporta un’indicazione semplice da osservare (tutti a casa) ma è un insieme di misure frammentate, una miriade di precauzioni e di norme che ormai ciascuno declina in modo personalissimo e a volte anche arbitrario. L’effetto è una crescente incertezza, un’ansia palpabile rispetto al futuro immediato che induce anche diffidenza verso le interpretazioni altrui delle regole collettive. Questa sfida soffocante ma per certi versi non misurabile induce in me una domanda: come può uno che ha fede e che prega essere un punto di luce, piccola ma sicura, in questo caos sociale ed emotivo? Le risposte, a mio modo di vedere, si radunano in tre grandi filoni. Leggi tutto »